Visitare l'acquario di Barcellona con i bambini

Visitare l'acquario di Barcellona con i bambini

Visitare l'acquario di Barcellona con i bambini è una buona alternativa alle attività all'aperto che offre la città. Sembra incredibile, ma ci si riesce a stancare persino della spiaggia quando si vive al mare! 

Lo scorso venerdì sono stata all'Aquarium con mio figlio. Non era la prima volta che lo visitava, e anche io c'ero già stata per lavoro. Insieme però non ci eravamo mai stati. Per tenere il bambino un po' al riparo dal sole dopo tanto mare ho deciso di cogliere al volo la promozione che ha lanciato l'acquario su FaceBook con uno sconto del 25%.

L'Aquarium si trova nel complesso del Maremagnum, tra il centro commerciale e il Port Vell. Per arrivare si può prendere la metro L4 fino a Barceloneta, oppure la L3 fermata Drassanes e poi camminare lungo il porto. 

La fila alla biglietteria sembrava lunga appena arrivati, ma devo dire che procedeva piuttosto velocemente. In totale ho speso 20 euro poiché avevo lo sconto.

Una volta entrati si procede su una passerella in legno circondata da fronde lussureggianti il cui sfondo è il porto di Barcellona. Dopo poco vi verrà chiesto di posare di fronte a un finto squalo, nel caso vogliate comprare la stampa della foto. Io non sono molto per queste spese extra e quindi ho gentilmente declinato l'offerta.

Procedendo si arriva al piano inferiore in cui vi sono le vasche e l'oceanario rappresentante i fondali del mare Mediterraneo e di quelli tropicali. Ovviamente le specie che attirano di più l'attenzione sono i pesci pagliacci (Nemo, per intenderci) ed il Paracanthurus hepatus (Dory), ma anche altre varietà tropicali, i cavallucci di mare, i polipi e seppie, scorfani e murene.

L'oceanario è una galleria subacque a a cui si gira intorno stando su un tapis roulant molto lento. Si è spettatori di uno squarcio sottomarino in cui vedete passarvi davanti, e pure sopra la testa, squali, razze e branchi di pesci più o meno grandi, che nell'insieme offrono uno spettacolo marino veramente suggestivo.

Al piano di sopra invece si arriva con le scale mobili. Qui si trova il bar e ristorante self-service. I prezzi sono piuttosto alti, ovviamente, quindi se riuscite organizzatevi da casa. Potrete comunque mangiare tranquillamente ai tavoli con vista sul porto. 

In questa zona ci sono anche dei giochi a tema marino per i bambini: il più bello è un sottomarino in cui si può entrare e premere tantissimi pulsanti luminosi, girare manovelle, vedere la città (beh una foto, eh eh) di Barcellona dal periscopio, usare una mappa a radar e inventarsi tanti storie. A mio figlio è piaciuto tantissimo, probabilmente più dell'acquario in sé. Nella zona adiacente ci sono altri giochi educativi sempre basati sull'habitat marino.

Infine, sempre su questo piano trovate i pinguini, una vasca con le razze e una grotta balena di cartapesta in cui addentrarsi e scoprire le meduse, molluschi e altre specie marine.

L'acquario di Barcellona non è molto esteso. In tutto la visita dura circa due ore. Noi abbiamo passato tanto tempo a giocare col sottomarino e gli altri giochi, oltre a fare il giro delle vasche due volte, il tutto in circa tre ore.

Link utili

Aquarium

Mappa di MammaBCN (in cui è indicato l'Aquarium)

Offerta sconto dell'Aquarium


Voi siete già stati all'acquario di Barcellona? È piaciuto ai vostri bambini? Lasciate un commento o raccontate la vostra esperienza sul mio blog.

 

 

Una piscina a misura di bambini a Barcellona

Una piscina a misura di bambini a Barcellona

Barcellona dal mare

Barcellona dal mare