Muoversi a Barcellona con i bambini

Una guida sui migliori mezzi di trasporto di Barcellona

Come muoversi a Barcellona con i bambini? Se vi state chiedendo come organizzare gli spostamenti durante la vacanza, posso darvi qualche dritta per godervi Barcellona senza stress.

In ordine di preferenza vi elenco con quali mezzi è possibile muoversi a Barcellona, considerando che o avete un passeggino da spingere, magari due, oppure dei bambini che di strada a piedi non ne vogliono fare troppa. Quindi avete bisogno di mezzi ben accessibili, economici, poco affollati, oppure di fare tante pause.

Muoversi a Barcellona con i bambini

#1. A piedi

Muoversi a Barcellona con i bambini in passeggino
Muoversi a Barcellona con i bambini in passeggino

Muoversi a piedi è, per me, il modo migliore di esplorare Barcellona, soprattutto con i bambini. Il centro storico (Gòtic, Born, Sant Pere, il Raval) offre un ambiente abbastanza protetto dalle auto, molto accessibile anche con il passeggino.

A piedi, infatti, vi godrete l’atmosfera particolare di Barcellona, con i suoi negozi trendy e alternativi, curiosità, spettacoli di strada, palazzi storici e piazzette, angoli con giochi e bar all’aperto in cui fare delle pause.

E i bambini vivranno un’esperienza sensoriale attiva, tra i colori, le forme e gli aromi di Barcellona.

#2. In bici

È bello visitare Barcellona in bicicletta, sia d’inverno che d’estate, grazie al clima mite; adoro spostarmi in bici, con il vento tra i capelli e il sole in viso.

Turisti durante un tour in bici a Barcellona
Turisti durante un tour in bici a Barcellona

La città ha un’eccellente rete di piste ciclabili, forse per la sua conformazione di strade ampie e generalmente pianeggianti (a parte il quartiere di Gracia e il parco di Montjuic!) o comunque a senso unico, come nel quartiere dell’Eixample o semi pedonali, come nel centro storico. Girare in bicicletta è semplice, veloce ed economico. Attenzione però, purtroppo servono due catene per assicurarvi che la bici sia ancora dove la lasciate parcheggiata quando tornate.

Se l’idea vi stuzzica, allora fatelo tranquillamente! Barcellona è piena di noleggi bici che offrono biciclette olandesi, grazielle, ma anche tandem, seggiolini, carrellino nido, biciclette per bambini. Di solito propongono un prezzo giornaliero o anche a ore e sono veramente convenienti. Li trovate in tutti i punti strategici del centro storico, alla Barceloneta, Arc de Triomf, ecc.

Infatti da qualche anno è molto comune vedere gruppi di turisti in bicicletta, tutti su una olandese dello stesso colore che scoprono la città con uno dei tanti tour in bici offerti dalle imprese di noleggio. Potete prenotare un tour guidato in bicicletta anche tramite il sito ufficiale dell’ufficio turistico di Barcellona.

#3. In autobus

Fermata d'autobus a Barcellona
Fermata d’autobus a Barcellona

Per noi italiani sembra un sogno: a Barcellona il sistema di trasporto con i mezzi pubblici funziona bene, anzi benissimo. I mezzi sono moderni e le corse frequentissime. Inoltre vi sono tantissime linee che collegano alla perfezione tutte le zone.

Consiglio quindi di prendere l’autobus per spostarsi da un quartiere all’altro, ma anche per tornare a casa dopo una giornata in giro per il centro, o per fare prima se avete in mente di visitare un museo alla mattina, ad esempio, e volete essere in un posto senza metterci delle ore arrivando a piedi.

Vi consiglio di consultare la mappa e le linee online. Potete inserire i dati di partenza e destino e vi verrà consigliato il percorso migliore. Esiste anche un’app che vi indica l’orario dei bus in tempo reale.

Prendere l’autobus con i bambini a Barcellona è facilissimo: l’accesso si trova ad altezza di passeggino,  inoltre vi è un posto specifico in cui metterli, per cui non si devono piegare quando si sale. E sugli autobus i bambini al di sotto dei quattro anni non pagano!

#4. In tram

Esperienza emozionante per i bambini, per noi adulti è l’ideale perché i tram a Barcellona sono poco affollati, puliti e veloci. Anche in questo caso basta la T10. L’unico neo è che i tram non collegano tutte le aree di Barcellona. Vi consiglio di prendere il tram se andate al Forum, a visitare il Museu Blau, oppure alla Torre Glories, come abbiamo fatto noi tante volte. Qui trovate le linee e gli orari dal sito ufficiale del Tram Baix.

#5. Con la metropolitana

Tunnel della metropolitana a Barcellona
Tunnel della metropolitana a Barcellona

Anche se veloce e pratica, la metro non è il mio mezzo preferito. Infatti di solito è affollata e non pulitissima. Non mi piace viaggiare sotto terra, preferisco guardare il panorama o la città mentre mi sposto e penso che anche per i bambini sia più interessante.

Devo dire però che i collegamenti sono tantissimi, vedete il sito della metropolitana, la mappa è intuitiva e facile da usare. Molte fermate sono dotate dell’ascensore, quindi la metropolitana è comoda anche per chi ha un passeggino.

#6. Con la Funicolare

Anche a Barcellona esiste la funicolare. Collega la Avenida Parallel a Montjuic in un batter d’occhio. E il biglietto è sempre lo stesso T10. Quando visitate i giardini di Montjuic, il castello oppure il Museo Fondazione Joan Miró potete prendere la funicolare dalla fermata della L3 e L2 Parallel e in pochi minuti trovarvi a due passi dal museo.

Da qui potete anche proseguire per il castello di Montjuic prendendo la teleferica, ma questa ha un altro biglietto a un costo più elevato.

#7. In taxi

Prendere il taxi a Barcellona è un vero piacere. Economici, presenti in tutte le strade e facilmente disponibili poiché si possono fermare con un cenno della mano direttamente in strada. Cercate di fermare quelli con la luce verde, se hanno quella rossa, ovviamente, sono già occupati. Questo però non è un mezzo adatto a famiglie con bambini piccoli.

Taxi a Barcellona
Taxi a Barcellona

Infatti è giustamente obbligatorio trasportare in auto e in taxi i bambini piccoli con il seggiolino.

Quindi o usate il seggiolino auto che avete oppure dovete prenotare un taxi con seggiolino (silla de bebé). Potete chiamare la centrale 93 033 033 oppure uno dei tanti servizi di prenotazione taxi (cercate su Google “reserva taxi barcelona”).

Se volete prendere un taxi con il seggiolino dall’aeroporto di Barcellona, chiedete all’assistente della fila dei taxi di trovare un taxi dotato di seggiolino di sicurezza. Di solito sono i taxi van quelli già equipaggiati con questo sistema di sicurezza.

#8. In auto

Non consiglio di muoversi a Barcellona in auto. Il traffico per le strade può essere intenso e la macchina non vi permette di raggiungere le vie più interessanti del centro storico senza sudare dalla fatica mentre cercate un parcheggio e provate a non investire nessuno!

Se proprio volete girare per Barcellona in auto, ci sono diversi parcheggi sotterranei a pagamento sia pubblici che privati, anche nelle vicinanze del centro, ma risultano abbastanza cari. Ad esempio guardate il sito della Saba, impresa che gestisce le principali autorimesse della città.

A meno che non vogliate visitare i dintorni di Barcellona, lasciate a casa l’auto!

Tipi di biglietto per muoversi a Barcellona

T10

T10 Tessera trasporti pubblici multi personale di Barcellona
T10 Tessera trasporti pubblici multi personale di Barcellona

Per utilizzare tutti i mezzi pubblici di Barcellona serve solo la tessera T10 (si dice “te diez”). Si tratta di un biglietto a più corse e multi personale che potete acquistare in tutte le macchinette della metropolitana e dei tram o presso le tabaccherie.

Se non avete comprato la tessera T10, non vi preoccupate. Potete anche pagare il biglietto direttamente all’autista del bus. Il prezzo però è quasi del doppio di quello di una corsa con la T10. Ricordatevi, i bambini sotto i tre anni non pagano!

HolaBCN

Hola Bcn

Questa è una tessera valida per tutti i mezzi di trasporto pubblici per un numero infinito di corse, compreso il treno e tram per l’aeroporto. Ne vale la pena se siete a Barcellona tra 2 e 5 giorni. Potete acquistare la tessera HolaBCN direttamente online dal sito dell’ufficio turistico e ritirarla presso l’aeroporto.

Barcelona Card

Bcn Card
Bcn Card

Se venite a Barcellona per pochi giorni e volete visitare i musei e le altre attrazioni, vi conviene acquistare la Barcelona Card.

Questa tessera vi dà l’accesso gratuito a diversi luoghi culturali della città e vi permette di viaggiare su tutti i mezzi pubblici, compreso il treno e la metro da e per l’aeroporto, senza limite di corse.

Per i bambini dai 4 ai 12 anni è previsto un prezzo ridotto. Quindi muoversi a Barcellona con i bambini usando i mezzi pubblici è davvero conveniente. Qui la lista degli sconti che prevede questa tessera.

Mezzi turistici per muoversi a Barcellona con i bambini

Bus Turistico

Bus turistico Barcellona
Bus turistico Barcellona

Un’alternativa al fai da te è il bus turistico di Barcellona. Noi lo abbiamo fatto all’inizio, quando visitammo Barcellona per la prima volta con il piccolo che allora aveva tre anni.

Per i bambini è molto divertente salire su questo autobus colorato a due piani e devo dire che ne vale la pena, anche se caruccio, soprattutto se non conoscete la città e volete farvi una panoramica generale in poco tempo.

Potete fare un giro unico senza mai scendere oppure fermarvi a visitare i monumenti e parchi più interessanti. Potete anche cambiare linea e vedere altre zone della città. In un giorno vi potete fare un’idea di tutta Barcellona.

Rickshaw

Rickshaw e Segway a Barcellona
Rickshaw e Segway a Barcellona

In giro per la città, soprattutto nella zona della Barceloneta, vedrete tanti rickshaw, cioè dei pedalò a due o quattro posti. Farsi portare in giro in tutta comodità non è una cattiva idea e ai bambini piacerà tantissimo, soprattutto d’estate quando potete godervi un po’ d’aria fresca. Mettetevi d’accordo all’inizio della corsa sul prezzo e la durata pero!

Segway

Se venite con dei bambini già grandicelli potete muovervi per Barcellona anche con i segway. Di solito si vedono gruppi di turisti nelle zone del centro e della Barceloneta. Molte agenzie organizzano tour guidati su segway, qui alcune informazioni.


Muoversi a Barcellona con i bambini è facile, no? E voi come vi siete organizzati durante la vacanza?