Cosa vedere a Barcellona con i bambini

Una visita guidata di Barcellona creata da un bambino (il mio)

Ciao Ragazze! Oggi vi parlo di cosa vedere a Barcellona con i bambini. Vi voglio portare in giro per Barcellona in una visita guidata creata da mio figlio di sei anni. Sì sì, proprio così. L’altro giorno mi ha portato in giro per la città lui. Beh, diciamo che abbiamo fatto un bel lavoro di squadra: lui disegnava la mappa e decideva i luoghi da visitare e come arrivarci, io organizzavo la logistica…

#1. La Barcellona del 22@

Ok, allora, si parte e si torna dallo stesso punto, il parco della Ciutadella. Dal capolinea, alla fermata Vila Olimpica, oppure dalla fermata di Wellington, proprio dietro il parco della Ciutadella e lo zoo prendiamo il tram L4.

Consiglio pratico:
Il biglietto per il tram è quello che vale anche sugli autobus o la metro di Barcellona. Vi consiglio di comprare un biglietto da dieci corse (T10) multi personale acquistabile dalle macchinette alla fermata del tram o della metro. I bambini sotto i tre anni viaggiano gratis.

Si scende dopo quattro fermate a Glories (pronunciata GloriAs). Camminate qualche metro più avanti e dietro l’angolo trovate la Torre Glories (una volta denominata Torre Agbar)  sul viale Avinguda Diagonal, in piena zona 22@. Questa è l’area tecnologica di Barcellona, quella dei nuovi grattacieli e uffici d’avanguardia, costruita nell’ultimo decennio sullo scheletro del quartiere del Poble Nou.

Prima cosa da vedere a Barcellona con i bambini in questo tour: La Torre Glories, un edificio futuristico che ruba sempre degli “Oh” e “Ah!” ai bimbi. Mio figlio la chiama “il razzo” perché, in effetti, assomiglia a uno di quegli ordigni pronti a partire per una missione spaziale che vediamo nei cartoni animati.

Torre Glories di Barcellona da vicino
Torre Glories di Barcellona da vicino

Visto da vicino questo grattacielo è impressionante anche per noi adulti ed è bello da vedere in lontananza di sera, quando si illumina di rosso e blu.

Peccato però che non sia visitabile. Questa torre è sede di aziende multinazionali o comunque prestigiose e l’accesso viene concesso solo con badge ai dipendenti o visitatori esterni per lavoro.

Noi ci divertiamo lo stesso in monopattino. Questa zona offre tantissimi spazi per esercitarsi e correre all’impazzata su due ruote!

Torre Glories di Barcellona, cosa vedere a Barcellona con i bambini
Torre Glories di Barcellona, cosa vedere a Barcellona con i bambini

#2. Una piazza biblioteca a Glories

Di fronte all fermata del tram di Glories vedrete anche una piazza con ombrelloni blu e tavolini. Non è un bar, ma uno spazio libero accessibile da tutti offerto dal Comune di Barcellona. Qui hanno anche organizzato un angolo biblioteca all’aperto con uno spazio per bambini. Noi lo abbiamo usato per disegnare la nostra mappa.

#3. Il Museo del Design con i bambini

Quell’edificio grigio con finestre a specchio che vedete sullo sfondo della terza foto (aprite la galleria!) è il Museo del Design di Barcellona, che si trova proprio qui a Glories. Se vi va, potete visitarlo con i bambini: le famiglie pagano il biglietto ridotto. Dipende dall’età dei bimbi e dai loro interessi (io direi che dai 5 anni in su va bene), in ogni caso ci sono tante cose curiose da vedere che stimolano la loro immaginazione. Il museo organizza anche attività per coinvolgere i più piccoli.

#4. Il mercato Els Encants e i suoi mille specchi

Da questa piazza con gli ombrelloni e gli sdrai, attraversando la strada arrivate sotto il mercato Els Encants, un antico bazar in cui si vende po’ di tutto.

La vera attrazione qua non sono tanto le bancarelle quanto il tetto del mercato, che è fatto tutto di specchi. Per i bambini è molto divertente vedersi riflessi dall’alto. Se ci si va il sabato all’ora di pranzo o primo pomeriggio, trovate sempre un evento street food e dj.

#5. Prossimo destino: Arc de Triomf

Riprendiamo il tram dalla fermata Glories in direzione opposta a quella di arrivo, cioè verso la Ciutadella Vila Olimpica, oppure proseguiamo a piedi o col monopattino, come abbiamo fatto noi, oppure in bici, insomma come vi pare. Rimaniamo sulla stessa via che percorre il tram (Avinguda Meridiana) per dirigerci verso l’Arc de Triomf. Lungo la via però facciamo delle pause!

#6. Pausa davanti al Teatre Nacional de Catalunya

Questo teatro moderno è stato innalzato in un edificio allo stile del Partenone greco e attira molto la curiosità dei più piccoli, forse per la sua imponente mole o per la forma, non so. Nel piazzale d’entrata ci sono anche dei giardinetti in cui fare una piccola pausa.

Teatro Nacional de Catalunya Barcellona
Teatro Nacional de Catalunya Barcellona

Il Teatro Nacional de Catalunya ha una ricca programmazione anche per bambini e i prezzi non sono esagerati. Se capitate a Barcellona nella data di uno spettacolo, ve lo consiglio. Potete comprare i biglietti anche online.

#7. Continuiamo verso il Parco della Estaciò del Nort

Proseguiamo su Avinguda Meridiana e ci fermiamo col tram a Marina. All’incrocio tra le vie Meridiana a Marina vedrete l’entrata del parco della stazione del nord. Il parco non è grandissimo, ma abbastanza esteso per fermarsi un po’. Nonostante sia popolato da cinofili con mascotte a passeggio, offre tanti spunti interessanti per i bambini:

  • Collinette verdi (a Barcellona trovare del verde è sempre una sorpresa).
  • Due piramidi di mosaici su cui fare lo scivolo.
  • Un boschetto dalla forma circolare in cui giocare
  • Una zona pavimentata su cui esercitarsi col monopattino.
  • Una zona giochi recintata per i più piccoli di fianco a un chiosco in cui prendersi un caffè o un gelato.

#8. Arriviamo a l’Arc de Triomf

Siamo ormai vicini all’arco di trionfo, non preoccupatevi.

Prendete l’uscita del parco di Carrer de Nàpols, con la stazione sulla vostra destra. Proseguite dritti su carrer de Vilanova e dopo pochi minuti a piedi…ta dà! Eccoci ad Arc de Triomf!

Tappa a Arc de Triomf Barcellona
Tappa a Arc de Triomf Barcellona

Questo monumento in stile mudéjar marca l’entrata del viale che porta al parco della Ciutadella. In effetti l’arco fu eretto proprio con questa intenzione, cioè per dare una porta d’entrata alla Barcellona moderna del 1888, anno cui venne allestita l’Expo Universale nella Ciutadella.

#9. Passeggiata da Arc de Triomf al Parco della Ciutadella

“Passiamoci sotto Mamma!”. Certamente anche i vostri bambini avranno l’impulso di attraversare l’arco e di correre lungo il viale di Passeig Lluís Companys. Visto che questo largo viale è pedonale, accontentiamoli!

Da qui facciamo infatti una bellissima passeggiata verso il parco della Ciutadella.  Così ci godiamo gli spettacoli messi su da acrobati ballerini, ci divertiamo con le bolle di sapone giganti, o i buskers che cantano o fanno muovere delle marionette a ritmo di blues. Tutti divertentissimi per i bambini.

Consiglio Pratico:
Occhio alle borse, tenetele sempre a tracolla sul davanti e ben chiuse.

Spettacolo acrobatico ad Arc de Triomf Barcellona
Spettacolo acrobatico ad Arc de Triomf Barcellona

#10. Arriviamo alla Ciutadella

E alla fine del viale, oltre la strada, arriviamo finalmente al punto di partenza, il parco della Ciutadella. E su questo scriverò un altro articolo perché questo parco merita veramente tanto spazio sul blog!

Vi è piaciuta la nostra visita guidata? Spero di avervi dato qualche idea su cosa a vedere a Barcellona con i bambini.

Raccontatemi le vostre esperienze, lasciate un messaggio o scrivete un articolo per il Blog!