Sant Jordi, festa del libro e della rosa a Barcellona

Sant Jordi a Barcellona

Il 23 aprile si festeggia Sant Jordi, la festa del libro e della rosa a Barcellona ed è una giornata davvero speciale. Le vie del centro, la famosa Plaça Catalunya e le Ramblas si trasformano in una fiera del libro all’aperto.

Sono tantissime le bancarelle di libri per bambini e alcune librerie si aprono al pubblico e allestiscono uno stand in strada.

Sant Jordi festa del libro e della rosa a Barcellona e i libri per bambini sulle Ramblas
Sant Jordi festa del libro e della rosa a Barcellona e i libri per bambini sulle Ramblas

Alcune offrono anche spazi per i più piccoli, con attività di lettura e disegno all’aperto, come ad esempio questa, La Central, che ho visto stamattina nella Plaça de Vicenç Martorell.

La Central Barcelona angolo lettura in piazza
La Central Barcelona angolo lettura in piazza

I centri culturali e musei organizzano eventi e attività in questa giornata dedicata alla letteratura e alla cultura. 

Ma Sant Jordi non è solo una grande esposizione di libri. Se venite a Barcellona in questa data vedrete infatti tantissime bancarelle che vendono rose.

Sant Jordi bancarella rose a Barcellona
Sant Jordi bancarella rose a Barcellona

I negozi allestiscono vetrine con le rose, i palazzi espongono la bandiera catalana e alcuni musei, come la Casa Battlò, creano vere e proprie opere d’arte con le rose per allestire la facciata del palazzo.

Qual è allora il significato della festa del libro e della rosa a Barcellona?

C’è chi festeggia questo giorno come San Valentino, con un tocco intellettuale. La tradizione vuole che ci si scambi un libro o una rosa come segno di amore tra coppie o famigliari, ma anche tra amici.

Una bellissima festa che nasce da una leggenda molto presente nell’immaginario catalano e che vede come protagonista Sant Jordi, il patrono della Catalonia.

La leggenda di Sant Jordi

Si racconta infatti che in una caverna del Montblanc vivesse un drago al quale venivano dati in pasto sacrifici umani per appagare la sua ira. Quando venne sorteggiata la principessa, il coraggioso Cavaliere Sant Jordi andò in suo aiuto e combatté contro il drago. La leggenda vuole che dal sangue versato del drago malvagio che il Cavaliere Sant Jordi (San Giorgio) sconfisse trafiggendolo con la sua spada nacquero delle rose rosse. Da qui nasce la tradizione antichissima di regalare rose in simbolo di amore. Sì direte, bella questa leggenda romantica a lieto fine, simbolo di amore disinteressato. Cosa c’entrano però i libri?

Sant Jordi festa del libro

Questa tradizione ha inizio negli anni venti del secolo scorso, quando lo scrittore valenziano Vicent Clavel Andrés propose di festeggiare la giornata del libro, inizialmente in data 7 ottobre. In occasione dell’Esposizione Internazionale di Barcellona del 1929 le librerie esposero i libri con delle bancarelle e visto che l’iniziativa ebbe enorme successo, si decise di celebrare la giornata del Libro nello stesso giorno di quella della festa di Sant Jordi.

Festa della Catalonia

Il 23 aprile Barcellona si festeggia anche il patrono della Catalonia, appunto Sant Jordi. Ecco perché si vedono balconi e finestre, vetrine e bancarelle decorate con la bandiera catalana.

E a voi piace questa festa? Siete state a Barcellona in questa giornata così speciale? Fatemi sapere cosa ne pensate, lasciate un commento!